Chiudi
INmyBank
INmyBank
Codice utente
Password
Accedi
CORE Banking
CORE Banking
Codice Postazione
Alias
Password
Accedi
Chiudi
Ricerca nel sito
Ricerca nel sito
Cerca
Chi Siamo
Chi Siamo
Men¨
Chiudi
Storia
La Cassa di Risparmio di Cento Ŕ stata fondata nel 1844 e aperta al pubblico il 29 marzo 1859.

Era una domenica e la nuova banca veniva aperta senza clamore a palazzo Rusconi, con un direttore e un cassiere, per volontÓ di una sessantina di persone lungimiranti, che sarebbero state anche protagoniste della lunga e gloriosa stagione del Risorgimento e dell'UnitÓ Italia. Fra questi Giuseppe Borselli a lungo presidente della banca ma anche sindaco, presidente dell'asilo Giordani e senatore.

La Cassa di Risparmio di Cento, come tutte le Casse che in quegli anni nascevano in Italia, aveva innanzitutto il compito di sostenere le classi meno abbienti; favorendo la diffusione dei valori del risparmio e consentendo un accesso pi¨ facile al credito.

La promozione del risparmio consentý l'accumulo delle risorse finanziarie che si sarebbero rivelate fondamentali per finanziarie le imprese e l'economia del Paese. Decisivo, in particolare, fu il ruolo che la Cassa ricoprý nel dopoguerra sostenendo la nascente industria di Cento.

Nuove filiali vennero aperte dopo gli anni '20 con un ritmo costante e un'accelerazione negli anni '80, grazie alla "liberalizzazione degli sportelli", fino ad arrivare alle attuali 47 filiali dislocate nelle province di Ferrara, Bologna e Modena.

Il 1991 segn˛ un vero spartiacque con la scissione della Cassa in due entitÓ: Fondazione CariCento, dedicata alle attivitÓ sociali e benefiche, e CariCento S.p.A., che produce gli utili.

Nel 1993 entrarono nel capitale i privati che oggi sono circa 9.000 e detengono un terzo delle quote.
Condividi
Condividi su Facebook
Condividi su Linkedin
Copia link