Chiudi
INmyBank
INmyBank
Codice utente
Password
Accedi
CORE Banking
CORE Banking
Codice Postazione
Alias
Password
Accedi
Chiudi
Ricerca nel sito
Ricerca nel sito
Cerca
Chi Siamo
Chi Siamo
Men¨
Chiudi
Sisma Emilia
La Cassa di Risparmio di Cento e la Fondazione Cassa di Risparmio di Cento sono scese tempestivamente in campo per supportare il territorio e la comunitÓ colpiti dal violentissimo terremoto del 20 e 29 maggio 2012.

Per un sostegno immediato Ŕ stato attivato unáconto corrente di solidarietÓá attraverso il quale tutti i cittadini hanno contribuito alle prime necessitÓ delle tante persone danneggiate dal terremoto e, pi¨ in generale, alla ricostruzione del territorio, da sempre contraddistinto per operositÓ, ricchezza culturale e artistica e solidarietÓ.á

Le donazioni raccolte sono state devolute a 9 comuni che hanno accusato maggiormente il sisma: Finale Emilia, Crevalcore, Vigarano Mainarda, Sant'Agostino, Poggio Renatico, Galliera, Pieve di Cento, Bondeno e Mirabello.

La banca ha inoltre messo a disposizioneá un plafond di 40 milioni di euro per i privati e le imprese le cui abitazioni, impianti produttivi o uffici sono stati colpiti dagli effetti del sisma.

Anche i dipendenti di Cassa di Risparmio di Cento hanno devoluto ore di lavoro per un totale di 30 mila euro, donazioni che hanno contribuito alla realizzazione dell'area esterna e della palestra della scuola primaria Carducci di Cento.

La stessa Direzione Generale della Banca e diverse filiali hanno riportato danni strutturali che hanno costretto alla delocalizzazione temporanea di molti uffici ed agenzie.

A fronte del terremoto del 2012 e dell'alluvione che ha interessato alcuni comuni del modenese nel febbraio del 2014, Cassa di Risparmio di Cento ha inoltre attuato i provvedimenti del governo italiano e della Regione Emilia Romagna al fine di sospendere o ritardare le rate, i mutui e i finanziamenti in essere.
Condividi
Condividi su Facebook
Condividi su Linkedin
Copia link