Chiudi
INmyBank
BEE BANK
Accedi
Scarica l'app BEE BANK - CRCento
CORE Banking
CORE Banking
Codice Postazione
Alias
Password
Accedi
Scarica l'app CRCento mobile CORE
Chiudi
Ricerca nel sito
Ricerca nel sito
Cerca
Informative
Informative
Menù
Chiudi
Misure emergenza COVID-19 Imprese
Misure previste dal DL Liquidità - finanziamenti fino a 30.000 euro

Tra le misure previste dal DL n. 23 del 8 aprile 2020 vi è il rilascio di una garanzia pubblica pari al 100% da parte del Fondo Centrale di Garanzia su nuovi finanziamenti a favore di:
  • micro, piccole e medie imprese
  • esercenti
  • liberi professionisti e lavoratori autonomi
  • imprese rientranti nella sezione A - Agricoltura, silvicoltura e pesca

Le caratteristiche del finanziamento sono le seguenti:
  • importo massimo di 30.000 euro (e comunque non superiore al 25% del fatturato 2019 o al doppio della spesa salariale annua 2019)
  • durata massima di 10 anni (con preammortamento di 24 mesi)
  • tasso agevolato come previsto dal DL liquidità

Potrà essere richiesta una sola garanzia per azienda.

Per richiedere il finanziamento è necessario inviare tramite email alla tua filiale i seguenti documenti:
  • Allegato 4 bis
  • Documento di identità del legale rappresentante
  • Ultimo bilancio depositato o ultimo modello unico certificato disponibile

Per la restante documentazione verrai ricontattato direttamente dalla Filiale.

Consulta il Foglio Informativo dedicato >> Mutuo chirografario Non Consumatori fino a 30.000 euro - Emergenza COVID-19

Misure previste dal DL Liquidità - finanziamenti fino a 800.000 euro

Tra le misure previste dal DL Liquidità vi è il rilascio di una garanzia pari al 90% da parte del Fondo Centrale di Garanzia (il restante 10% può essere coperto da un Consorzio Fidi) su nuovi finanziamenti a piccole e medie imprese, liberi professionisti, lavoratori autonomi esercenti ed imprese rientranti nella sezione A - Agricoltura, silvicoltura e pesca ed esercenti di importo massimo di 800.000 euro (e comunque non superiore al 25% dei ricavi del soggetto beneficiario, come stabilito dal decreto) e durata massima di 6 anni.

Per tutte le informazioni su questi tipi di operazione vi invitiamo a contattare la vostra filiale di riferimento

Misure previste dal DL Liquidità - finanziamenti fino a 5.000.000 euro

Tra le misure previste dal DL Liquidità vi è il rilascio di una garanzia pari al 90% da parte del Fondo Centrale di Garanzia su nuovi finanziamenti a imprese fino ad un massimo di 5.000.000.

Tali operazioni, previste dall'art. 13 lett.c) del DL Liquidità, potranno avere una durata massima di 72 mesi e il loro importo non potrà superare alternativamente:
  • Il doppio della spesa salariale annua del beneficiario per il 2019 o per l'ultimo anno disponibile. Per le imprese costituite dal 1º gennaio 2019, l'importo massimo non può superare i costi salariali previsti per i primi due anni di attività
  • Il 25% del fatturato del 2019
  • Il fabbisogno (che dovrà essere attestato con autocertificazione) per costi del capitale di esercizio e per costi di investimento nei successivi 18 mesi, nel caso di piccole e medie imprese, e nei successivi 12 mesi, nel caso di imprese con numero di dipendenti non superiore a 499

Per tutte le informazioni su questi tipi di operazione vi invitiamo a contattare la vostra filiale di riferimento


Misure previste dal DL Liquidità - Finanziamenti già in essere

Il DL Liquidità prevede all'art. 13 lett.e) la possibilità di accedere alle garanzie dello stato anche in caso di finanziamento già in essere .

In questo caso sarà necessario richiedere il rifinanziamento, ovvero un nuovo finanziamento con un credito aggiuntivo che dovrà essere superiore di almeno il 10% dell'importo del debito accordato in essere del finanziamento oggetto di rinegoziazione.
Il finanziamento in essere dovrà essere estinto.

Per tali operazioni il rilascio della garanzia da parte del FCG sarà pari al 80%.

Per tutte le informazioni su questi tipi di operazione vi invitiamo a contattare la vostra filiale di riferimento
Misure previste dal decreto Cura Italia

Per le piccole, medie e microimprese che abbiano subito in via temporanea carenze di liquidità tali da impedire di adempiere alle proprie obbligazioni dovranno produrre una autocertificazione che attesti la carenza di liquidità in via temporanea.
Si precisa che, su richiesta:
  • a) le linee di credito accordate «sino a revoca» e i finanziamenti accordati a fronte di anticipi su crediti esistenti non potranno essere revocati fino alla data del 30 settembre 2020;
  • b) la restituzione dei prestiti non rateali con scadenza anteriore al 30 settembre 2020 può essere prorogata fino alla stessa data alle stesse condizioni;
  • c) per i mutui e gli altri finanziamenti a rimborso rateale, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie, il pagamento delle rate o dei canoni di leasing in scadenza prima del 30 settembre 2020 è sospeso sino al 30 settembre 2020

Per richiedere la sospensione è necessario compilare la modulistica specifica disponibile QUI

Per ulteriori informazioni consulta:
Condividi
Condividi su Facebook
Condividi su Linkedin
Copia link