Chiudi
INmyBank
BEE BANK
Accedi
Scarica l'app BEE BANK - CRCento
CORE Banking
CORE Banking
Codice Postazione
Alias
Password
Accedi
Scarica l'app CRCento mobile CORE
Chiudi
Ricerca nel sito
Ricerca nel sito
Cerca
Informative
Informative
Menù
Chiudi
Misure emergenza COVID-19 Privati
Fondo di Solidarietà per i mutui per l'acquisto della prima casa

I clienti privati titolari di un mutuo per l'acquisto prima casa, di importo non superiore a 250.000 mila euro, potranno beneficiare della sospensione del pagamento delle rate nei seguenti casi
  • cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
  • cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato;
  • cessazione dei rapporti di lavoro parasubordinato, o di rappresentanza commerciale o di agenzia;
  • sospensione dal lavoro o alla riduzione dell'orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni consecutivi
  • morte o riconoscimento di grave handicap ovvero di invalidità civile non inferiore all'80 per cento.
Scarica i moduli per richiedere la sospensione del mutuo.

Per ulteriori informazioni consulta:

Accordo ABI-Associazioni dei consumatori: sospensione rata mutui ipotecari e prestiti chirografari

Il 16 dicembre 2020 ABI e le Associazioni dei consumatori hanno raggiunto un Accordo che amplia le misure di sostegno alle famiglie e ai lavoratori autonomi e liberi professionisti colpiti dall'evento epidemiologico da Covid 19, tenendo conto delle disposizioni riportate nelle Linee Guida EBA, come aggiornate il 2 dicembre 2020, per la sospensione di mutui garantiti da ipoteca e finanziamenti chirografari a rimborso rateale.

A cosa si applica la sospensione:
  • prestiti chirografari a rimborso rateale erogati prima del 31 gennaio 2020 (es: iWish!),
  • mutui garantiti da ipoteche su immobili non di lusso erogati prima del 16 dicembre 2020 a persone fisiche per ristrutturazione degli stessi immobili ipotecati, liquidità o acquisto di immobili non adibiti ad abitazione principale, che non rientrano nei benefici previsti dal Fondo Gasparrini o pur essendo connessi all'acquisto dell'abitazione principale non presentano le caratteristiche idonee all'accesso del Fondo Gasparrini (es: importo iniziale superiore al limite massimo consentito dal Fondo);

Termini della sospensione:
Sospensione della quota capitale o delle rate del finanziamento/mutuo, per una durata non superiore a 9 mesi, su richiesta dell'intestatario del finanziamento, al verificarsi degli eventi descritti nella sezione "Chi può fare richiesta:".
La Cassa offre entrambe le possibilità di sospensione.
Per i soggetti che abbiano già usufruito di una sospensione del finanziamento a seguito della pandemia da Covid19, è possibile richiedere la sospensione purché nel limite massimo di 9 mesi complessivi.
La sospensione non determina l'applicazione di commissioni nonché di interessi di mora per il periodo di sospensione tranne qualora - nel caso di sospensione della sola quota capitale - l'intestatario del mutuo o del finanziamento non adempia al pagamento della quota interessi alle scadenze originarie.


Chi può fare richiesta:
I clienti della Cassa di Risparmio di Cento che si siano ritrovati in una delle seguenti condizioni:
  1. Cessazione del rapporto di lavoro subordinato,
  2. Cessazione dei rapporti di lavoro di cui all'art. 409,
  3. Sospensione dal lavoro o riduzione dell'orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni lavorativi consecutivi
  4. Morte o insorgenza di condizioni di non autosufficienza.
  5. Per i lavoratori autonomi e liberi professionisti1, una riduzione del fatturato - in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020, ovvero nel minor periodo intercorrente tra la data dell'istanza e la predetta data superiore al 33% rispetto a quanto fatturato nell'ultimo trimestre 2019 in conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività, operata in attuazione delle disposizioni adottate dall'autorità competente per l'emergenza coronavirus.

Entro quando presentare la domanda:
La richiesta DEVE ESSERE PRESENTATA entro il 31 marzo 2021 corredata dei documenti necessari in relazione all'evento ed indicati nella domanda stessa
Scarica il modulo dedicato per richiedere la sospensione dei prestiti o del mutuo garantito da ipoteche

Cassa integrazione e altri ammortizzatori sociali

Lo scorso 31 marzo, la Cassa di Risparmio di Cento ha firmato il Protocollo di Intesa con la Regione Emilia Romagna che prevede la concessione di finanziamenti per le anticipazioni degli ammortizzatori sociali ai lavoratori di aziende in difficoltà.
Possono beneficiare delle agevolazioni i clienti della Cassa di Risparmio di Cento che siano lavoratori dipendenti di aziende con sede operativa in tutto il territorio della regione Emilia Romagna e che hanno presentato domanda per uno degli ammortizzatori sociali previsti dalla normativa, richiedendo il pagamento diretto dei lavoratori da parte dell'INPS.

>> Consulta la news dedicata
>> Accedi alla sezione Modulistica Privati
Condividi
Condividi su Facebook
Condividi su Linkedin
Copia link